È stata lanciata in questi giorni la campagna di raccolta fondi 2013 di Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Susa finalizzata a raccogliere fondi per l’acquisto di alcuni automezzi necessari a garantire continuità nello svolgimento dei servizi sanitari e socio assistenziali svolti sul territorio.

Il Comitato Locale di Susa opera all’interno del territorio  valsusino da oltre 14 anni grazie allo straordinario impegno dei Volontari e del personale dipendente. A partire dal lontano 1998, anno di fondazione, viene gestito il servizio di soccorso urgente 118, 24h su 24h, 365 giorni l’anno, attraverso due mezzi di soccorso dislocati a Susa. Numerose sono le altre attività che la Croce Rossa  svolge sul territorio manifestando particolare attenzione alle problematiche socio-sanitarie cercando di porre rimedio alle esigenze dei collettivi vulnerabili; è consuetudine incontrare gli operatori CRI nelle case di riposo dove si svolgono con continuità le attività di animazione,  sulle ambulanze per rispondere alle emergenze, nei piccoli comuni con il servizio di assistenza infermieristica itinerante, negli ospedali per l’accompagnamento di malati e disabili, in occasione di calamità naturali e nelle fredde notti invernali al fianco dei senza fissa dimora. Questo risultato è reso possibile grazie all’eccezionale disponibilità di oltre 150 Volontari che dedicano parte del loro tempo libero a queste importanti attività; durante il 2012 sono stati oltre 5.000 i servizi svolti sul territorio percorrendo circa 180.000 km.

Il dovere di garantire continuità alle attività svolte quotidianamente ci pone di fronte a dei grandi obiettivi da raggiungere in tempi brevi come l’acquisto di alcuni automezzi da destinare ai servizi sanitari e socio-assistenziali. Il progetto di raccolta fondi mira dunque ad acquistare una nuova ambulanza di soccorso, un veicolo attrezzato per il trasporto disabili e un’automedica; chiaramente gli automezzi verranno acquistati gradualmente in base alle risorse raccolte e alla priorità assoluta costituita dalla necessità di un nuovo mezzo di soccorso. “Sicuramente in un momento di così forte crisi economica è difficile poter erogare qualsiasi contributo ma per garantire la continuità nei servizi lanciamo l’appello affinchè venga fatto ogni sforzo possibile da parte delle amministrazioni comunali, delle aziende e dai singoli cittadini” ricorda il Presidente del Comitato Locale di Susa, Fulvio Malengo, che aggiunge: “è possibile effettuare delle donazioni di denaro, per finanziare il progetto, presentandosi presso la sede in orario d’ufficio oppure tramite bonifico bancario alle coordinate bancarie IT10M0306931060100000300099, tutte le oblazioni ricevute saranno rendicontate sul sito internet www.cri-susa.it”. Si ringraziano sin d’ora tutti coloro che vorranno contribuire a raggiungere questo importante traguardo importante per la salvaguardia della vita e della salute di tutta la comunità.

Progetto raccolta fondi 2013

comunicato stampa

All’interno di questa pagina sarà possibile visionare i dati aggiornati sulle donazioni effettuate http://www.cri-susa.it/donazioni/